Rassegna della Stampa Russa - 22.05.2018

 

 

Eventi, problematiche e dati statistici generali 

•   Venerdì 18 maggio il presidente Putin e il premier Medvedev hanno concluso la formazione del nuovo governo concordando la composizione del Consiglio dei Ministri. Proprio questo gabinetto è incaricato di realizzare una considerevole svolta in diversi ambiti dell’attività e della vita del Paese, tale svolta è stata delineata dal Capo dello Stato durante la sua campagna elettorale e nell’ambizioso Decreto del 7 maggio emanato subito dopo il suo quarto insediamento al Cremlino.
 
  Tenendo conto di questo “incarico importante e non semplice”, la stampa negli ultimi 4 giorni ha prestato attenzione alle qualità di ogni membro del CdM, definito da alcune testate “il gabinetto di compromesso tra i vari gruppi d’élite, composto prima di tutto da tecnocrati leali al presidente”. A questo proposito i giornali hanno messo in evidenza che 14 membri su 32 (10 vicepremier e 22 ministri) del nuovo governo non hanno lavorato nell’esecutivo uscente, però alcuni (Golikova, Gordeev, ecc) hanno fatto parte di vari governi precedenti.
 
  La stampa ha rilevato inoltre che questo CdM “sarà fedele alle eredità della politica economica e finanziaria lasciate dal governo Medvedev-1”, tanto più che Anton Siluanov coprirà non solo la carica di Ministro delle Finanze, come prima, ma anche di primo vicepresidente del CdM. Alcune nomine - ad esempio, Dmitrij Patrushev che negli ultimi 8 anni è stato governatore della “Rossel’khosbank” ed è stato scelto per dirigere il Ministero dell’Agricoltura; nonché alcune nuove figure del “blocco industriale” - hanno sorpreso buona parte dei politologi, ma, d’altra parte, queste nomine risultano razionali in questo periodo complesso per il Paese. I giornali hanno ricordato gli importanti membri del governo ora sostituiti, anche perché assoggettati alle sanzioni americane: Shuvalov, Dvorkovich, Rogozin, Khloponin, Tkaciov, ecc. Alcuni quotidiani hanno “rispolverato” vecchie voci sulla sostituzione del premier, aggiungendo che succederà fra 2-3 anni, ovvero dopo la mancata realizzazione di una serie di riforme non popolari. Però, a questo proposito molti esperti hanno giustamente notato che “in molti anni nemmeno una previsione sulle “dimissioni anticipate” di Dmitrij Medvedev si è avverata”.
 
  Dai servizi degli ultimi giorni si deduce che alcuni dei nuovi ministri hanno già dichiarato le priorità dei propri dicasteri. Qualcuno ha rimandato questo fatto alla... “gioventù dei membri del CDM”: la loro età media è di 44 anni, 6 anni in meno del gabinetto precedente. Ieri (21.05) Dmitrij Medvedev ha presieduto la prima riunione dei suoi 10 vice. Nei prossimi giorni questi avranno incarichi precisi sull’esecuzione del Decreto presidenziale e di altri compiti. Inoltre dovranno presentare le edizioni definitive dei progetti nazionali entro il 15 agosto p.v., nonché la bozza delle direttrici dell’attività del governo fino al 2024 entro il primo ottobre - (le agenzie e Internet del 18 maggio; Rossijskaja gazeta (RG), il numero speciale, Komsomol’skaja pravda, p.1-6, e Kommersant (Kom-t) del 19.05; i giornali del 21.05 Expert № 21, p.5, RG, p.2, RBK, pag.1-4, Kom-t, p.7, Nezavisimaja gazeta, pag.1, 3, 4 e 7, Vedomosti, Metro, Mosca Sera, ecc; nonché RG, pag.2 – link, pp.3 e 6, Kom-t, pag.2, Vedomosti, pag.7, Izvestia e gli altri quotidiani di oggi 22 maggio).
 
•   Lo stesso venerdì 18 maggio il presidente Vladimir Putin ha avuto un incontro a Soci con la cancelliera tedesca Angela Merkel. I due leader hanno apertamente discusso lo stato attuale delle relazioni bilaterali, alcuni progetti legati ai settori energetici, la situazione in Ucraina e in Siria e varie prospettive dopo l’uscita degli USA dall’accordo internazionale con l’Iran. I commentatori hanno messo in rilievo che attualmente la Russia e la Germania sono più vicine, spinte dalla necessità di difendere l’accordo internazionale sul nucleare con l’Iran e di costruire il gasdotto Nord Stream-2. Il prossimo giovedì (24.05) Angela Merkel sarà in visita nella Repubblica Popolare Cinese – (RG del 19.05, pag.1 e 5; RBK, pp.6-7, e Nezavisimaja gazeta, pag.7, del 21.05, ecc).
 
•   Giovedì (17.05) nell’ambito del Forum Economico di Astana, capitale del Kazakistan, i rappresentanti dei 5 Paesimembri dell’Unione Economica Eurasiatica hanno firmato 2 accordi con i loro partner strategici: la Cina sulla collaborazione commerciale ed economica e l’Iran sulla diminuzione dei dazi relativi a diverse categorie di merci – (Kom-t pp.1-2: link, e RG, pag.4, del 18 maggio).
 
  In Russia e in alcuni altri Paesi, ex repubbliche dell’URSS, è cominciato il XII Concorso internazionale dei giovani stilisti “La siluetta della Russia”. Intervistata da RG (21.05, p.5), Tat’jana Mikhalkova, presidente dell’omonimo fondo di beneficienza, ha rivelato che il concorso “costituisce un’occasione straordinaria per i giovani stilisti che avranno la possibilità di presentare i loro modelli gratuitamente e di entrare nell’industria della moda indipendentemente dal patrimonio finanziario”. All’inizio dell’autunno la giuria nominerà i partecipanti alla finale, circa 70 stilisti, che si terrà il 10 novembre a Mosca, nella sala espositiva “Gostinyj Dvor”.  
 

Economia 

* Situazione generale: 

  Nel descrivere l’attuale situazione economica in Russia alcune testate hanno rivelato che la produzione industriale è aumentata dell’1,3% ad aprile (su base annuale) e dell’1,8% nei primi 4 mesi di quest’anno. Nel mese di aprile l’estrazione delle risorse minerali è cresciuta dell’1,7% mentre l’estrazione del gas è aumentata del 17%, ecc. Gli specialisti hanno messo in evidenza un considerevole divario tra le dinamiche attuali dei singoli segmenti industriali. Il Ministro dello Sviluppo Economico Maxim Oreshkin ha dichiarato che il programma relativo all’aumento della produttività del lavoro sarà deliberato entro il prossimo autunno e in seguito dovrebbe diventare un progetto nazionale prioritario – (RG, pag.3, del 18.05; Nezavisimaja gazeta, p.1 e 4 – link, e Kom-t, pag.2, del 21 maggio).
 
  Da servizi, commenti e articoli dei vari giornali si ricava che: - l’inflazione nei mercati dei beni di consumo ad aprile ha raggiunto lo 0,4% mensile e il 2,4% annuo, ovvero il suo livello è molto inferiore al target della Banca Centrale (il 4% all’anno);
- il totale di crediti bancari ai settori dell’economia è ancora insufficiente;
- le riserve internazionali della FR sono salite a $458 mld (al 4 maggio) e le riserve auree ad aprile sono state di 1.910 ton. La stampa ha rivelato inoltre un costante incremento del prezzo della benzina (è cominciato dopo le elezioni presidenziali del 18 marzo e durerà fino all’inizio dell’estate) e un considerevole deflusso di capitali: $7,5 mld ad aprile e $28,5 mld dall’inizio di quest’anno - (Expert № 21 del 21.05, p.4 e 120, Nezavisimaja gazeta, pag.1 e 4, e Kom-t, pag.7, del 21 maggio; nonché Kom-t, p.9 del 22.05).
 
  I ricercatori dell’agenzia di reclutamento Juniti hanno accertato che negli ultimi due anni il numero delle società e delle imprese che assumono dipendenti stranieri, è calato dal 30% al 5% sul totale. All’inizio di quest’anno solamente il 2-3% dei datori di lavoro ha dimostrato l’interesse di assumere stranieri. RG (16.05, pag.12 - link) ha riassunto alcune cause di questo drastico calo che ha interessato anche i dirigenti aziendali.
 
  Gli specialisti che analizzano la dinamica delle presenze nei centri commerciali hanno stabilito che dal 29 aprile al 2 maggio il relativo shopping Index è diminuito a Mosca del 9% su base annuale. Anche gli esperti della compagnia RedStone hanno evidenziato un calo del 7-8% dell’affluenza degli acquirenti durante le festività – (Kom-t del 14.05, pag.10).  
 

* Settori e mercati: 

  La rassegna delle pubblicazioni settoriali comincia dalla relazione speciale “Il rating dei parchi industriali e delle zone economiche speciali per il grado della loro attrattività d’investimento” pubblicata lunedì dal settimanale Expert (№ 21 del 21.05, pag.75-95: link). Nel rating sono analizzati 84 grandi piazzali industriali (lo scorso anno solamente 76) che si trovano in diverse regioni del Paese – dall’Occidente all’Estremo Oriente.
 
  Dal 24 al 26 maggio nel centro espositivo “Crocus Expo” di Mosca si terrà il Forum internazionale dedicato all’industria degli elicotteri “HeliRussia2018”. I giornali hanno riferito che alla fiera parteciperanno 49 società straniere di 19 Paesi e in totale 250 compagnie – (RG del 16.05, pag.3).
 
  Nel pubblicare le notizie relative all’industria automobilistica i giornali hanno in primo luogo messo in rilievo che la società Renault e il gruppo Rostec hanno espresso la disponibilità ad acquistare le azioni di “AvtoVAZ” possedute dagli azionisti minoritari e di essere pronti a stanziare per questa operazione circa 23 mld di rubli – (Vedomosti, pag.11, e Kom-t, pag.9: link, del 18 maggio). Nell’edizione di oggi 22 maggio Vedomosti (pag.10) ha riferito che a partire dal mese di luglio “AvtoVAZ” cesserà la produzione dell’automobile Lada Priora e cambierà i modelli “Kalina” e “Granta”.
 
  In occasione del 65o anniversario della stabile collaborazione tecnicomilitare con i partner stranieri il quotidiano del governo RG (21.05, pag.1 e 4) ha fatto un’analisi approfondita della suddetta cooperazione, rilevando, in particolare, che attualmente il totale degli ordini per armamenti “made in Russia” ammonta a 45 mld di USD. Da parte sua RBK (21.05, pag.1 e 10-11) ha pubblicato un ampio sunto dell’analisi dei costi della costruzione dei grandi gasdotti d’esportazione “Forza della Siberia”, “Nord Stream-2” e “Turkish Stream”. Secondo gli analisti della compagnia “Sberbank CIB” le spese di costruzione ammonteranno a $93,4 mld. A loro parere, i maggiori profitti saranno ricevuti dagli appaltatori delle costruzioni: società e imprese controllate dai miliardari Arkadij Rotenberg e Ghennadij Timcenko.
 
  Vedomosti di oggi (22.05, pag.12: link) ha pubblicato un interessante articolo che tratta di come l’agroholding “Step” (Steppa), controllata dal gruppo industriale finanziario “Sistema”, abbia cominciato il passaggio ad un sistema di agricoltura intelligente basato su una piattaforma informatica speciale di monitoraggio e analisi. Il passaggio dovrebbe essere terminato entro la fine del 2019.
 
  Gli esperti dell’industria e del mercato farmaceutico troveranno senz’altro delle informazioni aggiornate e utili nel servizio sull’importante e significativa controversia per tutto il settore tra la compagnia inglese AstraZeneca e la società russa “Nativa”, produttrici di medicinali contro il cancro – (Kommersant del 21.05, pag.10), nonché nella breve rassegna sulla produzione dei preparati innovativi in Russia – (Expert № 21 del 21.05, pag.39-41). Il quotidiano RG di oggi 22 maggio ha trattato le variegate problematiche del settore nel suo supplemento “Farmaceutica” (pag.A1-A6: link) prestando maggiore attenzione alle ricerche scientifiche, agli investimenti e alle innovazioni che servono per un miglioramento dell’operato delle istituzioni mediche in tutte le regioni russe.
 
  Infine segnalo agli analisti dei vari mercati e settori:
- un servizio sullo stato attuale del mercato russo dei gioielli “che si trova ad un bivio nella risoluzione dei numerosi problemi nelle vendite” – (RG di oggi 22.05, pag.6);
- l’articolo del settimanale Profil (№ 19 del 21.05, pag.49-53) sulle principali tendenze del mercato russo del libro che è in crescita per il secondo anno consecutivo;
- il bilancio dell’attività del canale televisivo OTR (televisione sociale) che pochi giorni fa ha festeggiato una data importante: il suo primo quinquennio – (RG del 18.05, pag.14).  
 

Finanza, dogana, fisco, leggi, settore assicurativo 

•   Il professore Antonio Fallico, presidente del CdA di Banca Intesa e presidente dell’Associazione “Conoscere l’Eurasia”, è uno degli uomini d’affari occidentali che costantemente interviene per la continuazione e l’ampliamento dell’efficiente collaborazione e dei vantaggiosi scambi commerciali tra l’Europa e la Federazione Russa.
 
  Tenuto conto delle nuove sanzioni imposte recentemente a Mosca dagli USA e dall’UE, il settimanale Expert (№ 21 del 21.05, pag.56-60: link) ha chiesto al Sig. Fallico di esprimere il proprio parere sulla situazione attuale del mercato bancario russo e sulle prospettive del commercio tra gli Stati europei e la Russia. Il presidente di Banca Intesa ha detto che intende sviluppare in Russia, con il sostegno del “Gruppo Intesa Sanpaolo”, il settore degli investimenti e il private banking. A suo parere, le sanzioni e la tensione globale continueranno ancora circa tre anni.
 
•   Negli ultimi giorni la stampa russa ha analizzato, in particolare, l’andamento dei tassi d’interesse sui crediti ipotecari – (RBK dell’8.05, pag.10-11, e RG del 18.05, pag.4).
 
  Inoltre i giornali hanno prestato molta attenzione ai diversi segmenti e aspetti dell’attività del settore assicurativo:
- l’assicurazione dell’amministrazione dei medicinali – (Kom-t del 16.05, pag.2);
- i nuovi standard delle assicurazioni sulla vita – (RG del 17.05, pag.1 e 5);
- la ristrutturazione del mercato delle assicurazioni – (RBK del 21.05, p.15: link);
- l’aumento dei servizi d’assicurazione durante la stagione estiva e turistica – (RG di oggi 22.05, p.5).  
 

Regioni e Territori della Federazione Russa 

•   Nell’edizione della nostra “Rassegna stampa” del 26 aprile in questa rubrica abbiamo riassunto le numerose pubblicazioni sulla situazione, lo sviluppo e la vita della città di Mosca. Oggi “leggiamo” insieme alcuni servizi, reportage, articoli e interviste sulle problematiche, gli avanzamenti e la vita sociale e culturale in altri 84 Soggetti della Federazione Russa, ovvero le Repubbliche, le Regioni, i Territori e la città di San Pietroburgo.
 
  Nell’ultimo mese molti giornali hanno messo in rilievo tra le problematiche generali dei Soggetti della FR la complessa situazione finanziaria. Infatti, al primo aprile il debito pubblico dei Soggetti ha costituito 2.263 mld di rubli (all’inizio del 2018 era di 2.315 mld di rubli) e al primo maggio 2.204 mld di rubli. Solamente 11 Soggetti dispongono di riserve finanziarie. Al primo marzo il totale dei depositi bancari delle autorità regionali ammontava a 1.122 mld di rubli, ovvero era quasi uguale al debito commerciale costituito dalle obbligazioni e dai crediti bancari di 1.069 mld di rubli. Con Sberbank le regioni hanno concordato circa l’84% dei crediti. I giornali hanno citato gli esperti, secondo i quali la situazione finanziaria in molte regioni si è aggravata in seguito all’aumento delle tariffe dei servizi comunali: negli ultimi 4 anni sono aumentate di 2 volte rispetto alla crescita dei redditi della popolazione.
 
  Allo stesso tempo, come hanno evidenziato alcuni ricercatori, nel 2017 i redditi delle famiglie più ricche, quelle dei governatori, sono diminuiti, perché è calato il numero di businessman saliti al vertice delle amministrazioni regionali nel ruolo di governatori – (Kom-t, pag.2: “Monitoraggio”, e RBK, pag.10-11, del 12 aprile; Kom-t del 23.04, pag.2; Nezavisimaja gazeta del 17.05, pp.1 e 4; Vedomosti del 18.05, pag.5; Kom-t, pag.2, e Vedomosti, pag.4, di oggi 22 maggio).
 
  Tra le altre problematiche generali dei Soggetti della FR figurano:
- le elezioni di una ventina di governatori durante il prossimo autunno – (Izvestia del 16.04, pag.2, Nezavisimaja gazeta del 21.05, p.7, e Kom-t del 22.05, pag.3);
- l’aumento dei prezzi delle nuove case e abitazioni – (RG del 4.05, pag.1 e 4);
- la chiusura dei grandi centri commerciali e di intrattenimento dopo l’incendio colposo nel capoluogo regionale siberiano Kemerovo – (Kom-t dell’8.05, pag.7);
- la mancata preparazione di molte regioni per una riforma del sistema della gestione dei rifiuti che dovrebbe essere avviata nel prossimo anno – (Profil, pag.35-40, ed Expert, pag. 22-27, del 2.04).
 
•   Nelle ultime 3 settimane i giornali hanno inoltre descritto la situazione attuale, i programmi e le strategie di sviluppo, la vita sociale e culturale dei Soggetti seguenti:
- la Repubblica degli Adyghi (nel Caucaso Settentrionale) che dal 17 al 19 aprile ha amichevolmente accolto una missione imprenditoriale italiana capeggiata dall’Ambasciatore Pasquale Terraciano. Durante questa visita sono state discusse e approvate numerose opportunità per lo sviluppo delle relazioni economiche e culturali – (RG del 27.04, p.14: link);
- la Repubblica della Crimea – (Kom-t del 18.04, p.7, e del 04.05, pag.9);
- le Regioni orientali: la creazione di un centro finanziario, lo sviluppo economico e il progetto di un grande ponte verso l’isola di Sakhalin – (RG del 24.04, pag.11; Kommersant del 16.05, pp.1 e 9, e del 21.05, pp.1, 2 e 9; RG di oggi 22.05, pag.2);
- le Regioni siberiane di Tomsk e di Novosibirsk, nonché la Regione di Murmansk (estremo Nord della parte europea) – (Expert № 21 del 21.05, pag.30-34, 42-51 e 109-117);
- la Regione di Mosca: l’amministrazione regionale insieme al governo di Mosca realizzerà numerosi provvedimenti finalizzati a migliorare e semplificare la vita dei moscoviti che durante l’estate vivono nelle loro case fuori città (“dacie”) – (Nezavisimaja gazeta del 21.05, pag.2; Metro del 22.05. p.4).  
 
 
 Cari lettori, grazie per l'attenzione. 

Cordiali saluti.
A cura di Valerij Shvetsov
in collaborazione con Anita Mengon
e-mail: valerio.m@yandex.ru
Telefono - cell: +7 (916) 531-04-45