Rassegna della Stampa Russa - 16.03.2018

 

 

Eventi, problematiche e dati statistici generali 

•  Questa settimana il presidente Vladimir Putin nell’ambito dei suoi viaggi nelle varie regioni russe ha visitato la Repubblica caucasica del Daghestan (13 marzo) e la Repubblica della Crimea (14.03).
 
  Durante una riunione ufficiale e gli incontri con numerosi abitanti della capitale Makhachkala e di alcune province, il Capo dello Stato ha concentrato l’attenzione sullo sviluppo del Daghestan, sulla necessità di diversificare le produzioni e diminuire la disoccupazione. Ha indicato l’importanza di utilizzare i vari vantaggi della posizione geografica della Repubblica, di aumentare i redditi reali e il tenore di vita della popolazione. Ha appoggiato diverse proposte finalizzate ad affrontare la corruzione, uno dei mali più gravi del Daghestan – (Rossijskaja gazeta (RG), pag.2, Izvestia e gli altri quotidiani del 14.03; Kommersant (Kom-t), del 15.03, p.5, e del 16.03, p.4).
 
  Nella Repubblica della Crimea Putin ha ispezionato il nuovo aeroporto internazionale della città di Simferopoli che nei prossimi anni sarà in grado di servire 7-10 mln di passeggeri, e i cantieri del Ponte di Crimea che collegherà la penisola con le regioni meridionali della parte europea della FR. Il presidente controlla costantemente come procedono i lavori di costruzione iniziati a febbraio del 2016 e si è detto soddisfatto che la sezione automobilistica del ponte più lungo d’Europa, 19 km, sarà aperta al traffico non alla fine di quest’anno ma già a maggio. Nella serata dello stesso mercoledì Vladimir Putin è arrivato a Sebastopoli, base della Flotta del Mar Nero, dove ha partecipato ad un comizio ed un concerto dedicati al referendum di 4 anni fa, durante il quale la schiacciante maggioranza degli abitanti della Crimea ha espresso la volontà di aderire alla Federazione Russa.
 
  Nel suo breve intervento davanti ad alcune decine di migliaia di partecipanti alla manifestazione, Vladimir Putin ha sottolineato “la decisione storica della popolazione della penisola, in seguito alla quale la città di Sebastopoli e tutta la Crimea sono tornate alla Russia, ovvero alla nostra Patria comune” – (RG, pag.2, Kom-t, p.1 e 4, Vedomosti, pag.4, Izvestia e molti altri quotidiani del 15.03).
 
•   Ad oggi anche gli altri “sette audaci candidati alla massima carica dello Stato” (questa definizione è di Expert № 11 del 12.03, pp. 46-53 che ha riassunto e raggruppato i programmi dei candidati) hanno concluso i loro viaggi verso le Repubbliche, le Regioni, gli altri Territori della FR ed alcune città, grandi e piccole, nonché gli incontri con gli elettori e i dibattiti televisivi e radiofonici con i concorrenti. In tal modo, la campagna politica legata alle VIIe elezioni presidenziali del 18 marzo (le prime elezioni hanno avuto luogo nel 1991) è ormai terminata. Sabato 17.03 è stata proclamata “giornata di silenzio elettorale”, quando tutta la propaganda aperta a favore dei candidati è vietata.
 
  Negli ultimi giorni, quando il principale risultato ufficiale delle elezioni non è stato ancora noto, pur essendo scontato, la stampa ha prestato molta attenzione ai diversi particolari della campagna elettorale, evidenziando i suoi aspetti positivi (la partecipazione della popolazione e dei giovani, l’attività dei volontari, la preparazione degli osservatori delle votazioni, ecc) e quelli negativi (il carattere formale di molti incontri e procedure, le discussioni monotone, ecc). I lettori della stampa hanno appreso, in particolare, che Vladimir Putin e Vladimir Zhirinovskij, leader del partito liberale, hanno speso dal loro fondo elettorale (secondo la legge, non deve superare 400 mln di rubli, ovvero circa 6 mln di euro al cambio attuale) somme superiori rispetto agli altri candidati: rispettivamente 347,2 mln e 376,7 mln di rubli, il doppio ed il triplo rispetto alle spese degli altri candidati. La commissione speciale del partito al governo “Russia Unita” ha preso in esame la realizzazione del suo programma elettorale del 2016 negli ultimi 2 anni. Ha rilevato un lieve miglioramento della qualità della vita, l’aumento della competitività economica del Paese; allo stesso tempo ha accertato un grande numero di problemi da risolvere – (Nezavisimaja gazeta del 14.03, pag.3; RG del 15.03, pag.3, ecc).
 
  Gli intervistati dai sociologi hanno saputo dire poco dei programmi sociali ed economici proposti dai 7 candidati. Invece, l’81% degli intervistati ha detto di aver visto o ascoltato il “Messaggio al parlamento” letto da Putin il primo marzo. Il 60% ha dato un alto giudizio relativo a questo discorso. Tuttavia, solamente il 34% di queste persone crede che gli obiettivi prefissati dal Capo dello Stato saranno realizzati nei prossimi anni. Il 47% ha sostenuto che la corruzione e la burocrazia “ostacoleranno l’esecuzione dei compiti definiti dal Presidente e autocandidato Putin”.
 
  Molti giornali hanno citato Ella Panfilova, presidente della Commissione elettorale centrale, che ha illustrato l’attività della commissione e ha messo in rilievo che tutto il sistema elettorale e tutti i 97.733 seggi elettorali del Paese (3.624 seggi solo a Mosca) sono pronti al voto. L’andamento delle votazioni sarà controllato da oltre 1.500 osservatori stranieri e da circa 500 mila osservatori locali che presenteranno i diversi partiti, movimenti sociali e l’opposizione – (Vedomosti del 13.03 e del 15.03, pagine 7; RBK del 14.03, pag.3; Metro p.7 del 15.03; RG, pag.1-2 e 10, Izvestia, p.2, Kom-t, p.4, RBK, pag. 2-3 e pag.6-7: una rassegna a fumetti dei principali pareri di tutti i candidati a Presidente, Vedomosti, Mosca sera, Metro e gli altri giornali di oggi 16 marzo).
 
•   Il premier Dmitrij Medvedev e il presidente del gruppo “Gazprom” Aleksej Miller hanno discusso i motivi e le conseguenze della rescissione dei contratti con l’Ucraina sulle forniture e il transito del gas russo. Hanno deciso che “il futuro del transito del gas russo verso i Paesi europei attraverso il territorio ucraino è un problema di opportunità economica”. La compagnia ucraina “Naftogas” che dovrà prossimamente discutere dei suddetti contratti, ha fatto capire tramite un post su Facebook che “non vuole la loro rescissione” – (RG, pag.2 - link, e RBK, p.3, del 14.03; RG, p.3, e Vedomosti, p.12, del 15.3; Expert № 11 del 12.3, pp. 11-17: sullo stato del mercato globale del gas).
 
•   A giugno si recherà verso la Stazione Spaziale Internazionale un nuovo membro del personale di bordo: CIMON (Crew Interactive Mobile Companion). Si tratta di un robot a sfera che vola, parla e pesa solo 5 chili. Munito di intelletto artificiale è in grado di imparare rapidamente diversi mestieri e abilità – (RG del 14.03, pag.11 – link).
 
•   Dal 13 marzo al 14 aprile i partecipanti al prestigioso festival teatrale “Maschera d’oro” presenteranno i loro spettacoli e performance presso diversi luoghi storici e originali della capitale russa: la stazione ferroviaria Leningradskaja, l’edificio dell’Università di Mosca Lomonosov, il negozio “Mondo dei bambini”, ecc. L’orario delle esibizioni e le modalità di registrazione sono pubblicate sul sito del festival: www.goldenmask.ru – (RG del 14.03, pag.7).  
 

Economia 

* Situazione generale: 

  Mercoledì 14 marzo il giornale governativo RG, pag.1 e 12-14, ha pubblicato i risultati dello sviluppo sociale ed economico di tutti gli 85 Soggetti (Repubbliche, Regioni, Territori e le città di Mosca e di San Pietroburgo) della FR nel 2017. I dati elaborati dal Servizio statistico federale (Rosstat) e presentati con grandi tabelle riassuntive nonché alcuni brevi commenti, consentono ai lettori di valutare la dinamica di ogni Soggetto, i suoi progressi e problemi. È importante notare come i dati dello scorso anno siano confrontati con quelli del 2016.
 
  Il Ministero dello Sviluppo Economico nel suo bolletino di marzo “Il quadro dell’economia” ha confermato la “prudenza” degli esperti che non hanno previsto un rallentamento della crescita economica atteso da molti colleghi. Il Ministero basandosi sui numerosi indici relativi all’andamento dell’economia a febbraio ha prognosticato per l’intero primo trimestre una ripresa più attiva della domanda interna, della produzione industriale e anche della concessione dei crediti – (Kommersant del 15 marzo, pag.2 – link). Izvestia (16.03) ha riassunto un documento del CdM relativo ai suoi principali compiti del 2017 (pag.1 e 4 - link), tra i quali figura anche quello di accelerare i ritmi della privatizzazione (p.4-5).
 
  Il Consiglio dei Ministri ha superato alcune divergenze tra il Ministero Economico e il Ministero delle Finanze e ha approvato un piano di provvedimenti relativi allo sviluppo dell’ipoteca infrastrutturale. Secondo alcuni analisti, è significativo che il documento finale non includa l’idea della creazione di un fondo per la suddetta ipoteca, idea che ha suscitato un’accesa polemica tra i dicasteri summenzionati – (Kom-t del 13.03, pag.2).
 
  Il settimanale Profil № 9 del 12.03, pp. 28-30) ha pubblicato un articolo, il cui l’autore ha motivato, con diversi indici e numerose cifre, il suo parere secondo cui l’aumento della domanda degli idrocarburi potrebbe allontanare ancora una volta la diversificazione dell’economia nazionale, attesa ormai da molti anni.
 
  Infine segnalo un articolo di Vedomosti (13.03, p.4: link) sull’eventuale equiparazione degli stipendi degli impiegati statali dopo la conclusione della campagna elettorale. Kommersant (14.03, p.2) in un suo servizio ha riassunto le cause e i motivi dell’insoddisfazione della comunità imprenditoriale, dell’aumento dei pagamenti non fiscali e del lungo ritardo nell’approvazione di una legge che dovrebbe regolamentare questi pagamenti.  
 

* Settori e mercati: 

  Negli ultimi giorni la stampa ha prestato la massima attenzione all’industria dell’auto e al mercato automobilistico. Alcuni esperti, tenuto conto dell’“alto potenziale del settore” e di un “sostegno statale continuo all’industria”, hanno previsto che fra 3 anni la Russia raggiungerà il livello di produzione del 2014, ovvero 2,5 mln di autoveicoli. Gli analisti più prudenti indicano che per ritornare a quel livello “sono necessari una crescita stabile e più elevata dell’economia generale e l’aumento dei redditi reali della popolazione” – (Kom-t di oggi 16.03, p.7 – link).
 
  Tra gennaio e febbraio in Russia sono state vendute circa 236 mila autovetture, il 27,5% in più rispetto agli stessi 2 mesi del 2017. Nell’illustrare ed analizzare queste cifre i quotidiani hanno rilevato che il sostegno statale al settore è stato ridotto da 62,3 a 35 mld di rubli, poiché il governo ha preso la decisione di concentrarsi sulla realizzazione dei programmi finalizzati “Prima automobile” e “Macchine familiari”. Inoltre la stampa ha messo in risalto che gli acquirenti preferiscono sempre più spesso autovetture usate: il 76% degli automobilisti interpellati ha risposto che non intende cambiare l’auto nel 2018 – (RBK, pag.11, RG, pag.6, del 14 marzo, ecc).
 
  I giornali hanno riferito anche sull’aumento della produzione dei camion (10.862 unità nei primi due mesi, il 37,9% in più su base annuale) e sullo sviluppo dei trasporti commerciali – (Vedomosti, pag.12 - link, e il supplemento settoriale di Kommersant , pag.13-18, del 13 marzo).
 
  Da molte altre pubblicazioni si viene a sapere che nel 2017 la percentuale delle automobili di marca straniera assemblate e vendute in Russia è aumentata dal 79% all’83%; che lo scorso anno sono state importate solamente 255 mila auto, il 7% in meno rispetto al 2016; che la compagnia Hyundai costruirà uno stabilimento di motori a San Pietroburgo e che gli operatori di car sharing uniscono le loro azioni per competere meglio al servizio analogo del gruppo “Yandex” – (Profil № 9 del 12.03, p.18; Kommersant del 14.03, pag.9; Vedomosti del 13.03, pag.14). Infine segnalo Izvestia di oggi (16.03, pag.5): il quotidiano ha riferito che nel prossimo anno la società AvtoVAZ intende avviare la produzione del modello a biocarburante Lada Granta CNG.
 
  I giornali hanno descritto inoltre lo stato e le prospettive dei settori seguenti:
- il settore ferroviario – il supplemento Nauka (Scienza), pag.12 - link a Nezavisimaja gazeta del 14.03 e RG del 14 marzo, pag.3;
- l’agricoltura – il supplemento tematico di 4 pagine e un servizio (pag.4) del RG del 15.03;
- l’industria della pesca – Expert № 10 del 5.03, pp. 20-22, e Kom- t del 14.03, pag.1 e 10;
- Il mercato dei rottami metallici – Nezavisimaja gazeta del 7.03, p.4, e RG del 13.3, pag.2;
- le ricerche scientifiche – Kom-t, pag.5 - link, RG, pag.11, e Nezavisimaja gazeta (Nauka), pag.9-10, del 14 marzo.  
 

Finanza, fisco, dogana, leggi, settore assicurativo 

•  A febbraio le banche hanno concesso alle persone fisiche crediti ipotecari per un totale di 200 mld di rubli e il passivo del Bilancio federale del 2018 è ammontato allo 0,3% del Pil, ovvero a 17,7 mld di rubli – (Kommersant del 15 e del 16 marzo, pagine 2).
 
•   La Banca centrale russa (BCR) ha annunciato la prossima riforma approfondita della concessione dei crediti in pegno – (RBK del 14.03, pag.9 – link).
 
  Agli esperti del settore bancario segnalo inoltre: una nota di Expert № 11 del 12.03, p.7, sull’ingresso di Alfa-bank (la sesta banca in Russia per l’importo degli attivi) nel mercato delle carte di credito con pagamento a rate, un commento di Kommersant (13.03, pag.2) relativo alla situazione e all’attività del “banking sommerso”, e un articolo dello stesso settimanale Expert № 11, pp. 40-42: link, in cui si rilevano alcune conseguenze del rafforzamento dei controlli del riciclaggio del “capitale sporco”.
 
•   Negli ultimi 10 giorni i giornali hanno descritto e commentato i diversi aspetti della lotta alla corruzione in diversi settori e ambiti sociali – (Kom-t del 5.03, pag.5; Vedomosti del 6.03, p.6, e del 15.03, p.6 - link; Kom-t di oggi 16.03, p.4: l’intervista al generale della polizia Andrej Kurnosenko).
 
•   In conclusione segnalo l’articolo di Profil (№ 8 del 05.03, pp. 43-47) dedicato allo “sviluppo della beneficenza in Russia malgrado tutte le crisi”.  
 

Verso i Mondiali di calcio 2018 in Russia 

  L’inizio della fase finale dei preparativi alla grande manifestazione sportiva - il 6 marzo mancavano esattamente 100 giorni all’inaugurazione del campionato e oggi (16.03) mancano solamente 90 giorni - è stato celebrato su iniziativa della Federazione Internazionale di calcio (FIFA) in Russia ed in tutto il mondo. Nella FR si sono svolti diversi cortei, feste, concerti e partite amichevoli in tutte le 11 città nelle quali si terranno dal 14 giugno al 15 luglio pp.vv le partite ufficiali dei Mondiali 2018. A questo proposito i giornali hanno sottolineato che 8 grandi stadi moderni sono stati costruiti da zero. Dopo la recente visita agli impianti sportivi, la delegazione congiunta della FIFA e del Comitato organizzatore ha comunicato che 5 stadi sono pronti al 100%. La consegna degli altri stadi sarà effettuata nell’ultima decade di marzo durante l’altra visita della suddetta delegazione. Adesso gli specialisti rivelano un ritardo nell’ultimazione dello stadio a Samara, però le autorità di questo capoluogo regionale sul Volga hanno promesso di concludere la costruzione secondo il termine fissato. Alcuni altri problemi organizzativi dei Mondiali saranno risolti con la partecipazione del Vicepremier Arkadii Dvorkovich, nominato (06.03) dal governo federale a coordinatore della preparazione e dello svolgimento del Campionato mondiale. Lo stesso Dvorkovich è diventato presidente del Comitato organizzatore sostituendo l’altro Vicepremier Vitalij Mutko – (Metro, p.23, del 5.03; Sport Express, p.3 – link: le informazioni sugli stadi; RG, Izvestia, Sport Express, Kom-t e gli altri quotidiani del 7- 14.03, ecc).
 
  Nelle ultime due settimane molti giornali hanno descritto le numerose misure e provvedimenti amministrativi, logistici e giurisdizionali intrapresi per semplificare e rendere più comodi ed accessibili per gli ospiti stranieri il traffico autostradale, il soggiorno negli alberghi (la prenotazione di una camera d’hotel a 3 stelle a Kaliningrad costa soltanto 4.300 rubli), nei residence e negli appartamenti in locazione, le gite in città, il vitto, i servizi medici, ecc.
 
  I giornalisti accreditati dalla FIFA hanno ricevuto il diritto di viaggiare gratuitamente nei treni ferroviari insieme ai tifosi che dovranno spostarsi da una città all’altra. Le amministrazioni delle città in cui avranno luogo le partite hanno previsto addirittura misure speciali non rigide per “aiutare” i tifosi... alticci – (Izvestia, p.1-2 del 5.03, e pag.1, 4 del 7.03; RG, pag.4 del 12.03, Metro, p.5, e RG, p.5, del 15 marzo, ecc).
 
  È evidente che a volte il Comitato organizzatore insieme alle autorità locali devono risolvere anche problemi non legati direttamente allo svolgimento dei Mondiali. Ad esempio, pochi giorni fa i proprietari delle abitazioni di varie città hanno proposto in aggiunta circa 10 mila appartamenti da affittare nel periodo del campionato, chiedendo però canoni d’affitto che vanno da 30 a 450 mila rubli al giorno (a Mosca i prezzi variano da 30.000 rubli al giorno per un appartamento di 2 stanze fino a 100 mila rubli per un appartamento di 3 stanze). Molti giornali hanno prestato attenzione anche alle proteste degli studenti dell’Università Lomonosov di Mosca contro l’organizzazione di una grande fan zone nelle vicinanze dell’edificio principale e del complesso sportivo dell’MGU. Il ct della nazionale di calcio Stanislav Cercesov durante un incontro con gli studenti (13.03) si è detto convinto che questa fan zone “non impedirà di studiare e di dare gli esami della sessione estiva, contribuirà invece a pubblicizzare una delle migliori università russe ” – (Kom-t, p.4, del 12.03 e p.7 del 13.03; Nezavisimaja gazeta, p.2, e Metro, p.6, del 14 marzo).
 
  Lo stesso Cercesov ha reso noto (12.03) la lista dei giocatori della nazionale russa che nell’ambito dei preparativi ai Mondiali giocherà 2 importanti partite amichevoli: contro il Brasile (23.03; allo stadio “Luzhniki” di Mosca) e contro la Francia (27.03; allo stadio di San Pietroburgo).
 
  Ora segnalo 2 interessanti interviste pubblicate da Sport Express. Alla vigilia del Campionato questo quotidiano ha concluso un contratto con la compagnia Wyscout famosa per le sue statistiche approfondite relative al calcio e ai giocatori di tutto il mondo. Il fondatore della società Matteo Campodonico ha espresso un alto giudizio sulla preparazione del giornale al prossimo campionato e la speranza di avere una collaborazione fruttuosa con la stampa russa – Sport Express del 2.03, pag.8. Nell’edizione del 13 marzo lo stesso giornale ha pubblicato un’intervista in esclusiva rilasciata dall’ex presidente della FIFA Josef Blatter. Ha confermato che “la FIFA non ha mai messo e non mette in dubbio lo svolgimento dei Mondiali del 2018 in Russia”.
 
  I giornali di giovedì e di oggi (15- 16.03) hanno riferito sulla vendita attiva dei biglietti del secondo turno appena iniziato che continuerà fino al 3 aprile. Per le due partite a Mosca tutti i biglietti sono già esauriti. Le autorità locali hanno previsto che quest’anno e in occasione dei Mondiali nella capitale arriveranno circa 23 mln di turiati, 1,5 milioni in più rispetto al 2017.  
 
 
 Cari lettori, grazie per l'attenzione. 

Cordiali saluti.
A cura di Valerij Shvetsov
in collaborazione con Anita Mengon
e-mail: valerio.m@yandex.ru
Telefono - cell: +7 (916) 531-04-45